Mercato coperto, un tesoro da valorizzare

MUSEI PROVINCIALI, LA BATTAGLIA DI GOPOLIS HA NUOVE ADESIONI

23.08.2015 16:58

La nostra battaglia sulla proprietà dei Musei provinciali, che per molti è come l'aglio per i vampiri, sta raccogliendo nuove importanti adesioni, tra cui quella di Ettore Romoli sindaco di Gorizia, il quale ha parlato chiaro sul problema sul quale gli altri nicchiano, tacciono o sproloquiano, come Gherghetta, Portelli, Moretti: la sorte dei Musei provinciali di Gorizia nel momento in cui la provincia isontina cesserà di esistere.  “ La proprietà dei Musei – ha detto il sindaco  Romoli - dovrà passare al Comune di Gorizia”. Non quindi alla Regione, di cui è stata vantata un’inesistente   efficienza proprio sul tema del turismo culturale: il progetto di svendita alla Regione da parte dei governanti provinciali  di un tesoro TUTTO GORIZIANO comincia a trovare quindi ostacoli importanti. 

Immobili, opere d’arte documenti preziosissimi frutto dell’ingegno, del genio, della fatica di generazioni di goriziani devono ritornare ai loro legittimi proprietari. Noi di gopolis  anche dal sindaco siamo stati incoraggiati a sostenere a spada tratta questa battaglia per la giustizia, per la storia, per la cultura di una città con oltre mille anni di storia.  La Fondazione è certamente la soluzione più logica per mettere in sinergia Regione, Comune , Fondazione e – udite udite- forse anche la Camera di commercio di Gorizia, su un progetto di gestione dei tesori goriziani. Come sapete, noi di gopolis proponiamo che di questa Fondazione faccia parte anche la Curia Arcivescovile.  Per gli  amatissimi frequentatori di “goriziagorizia” un consiglio: leggete la storia dei musei provinciali di Gorizia su www.gopolis.it andando sulla pagina LUOGHI, sottopagina Musei provinciali – storia.  
 
Per far si che i visitatori del prossimo week end di Ferragosto, in cui ricorrerà il centenario della “Presa di Gorizia”  siano più dei miserandi 70 al giorno - dati che Portelli  definisce strabilianti-e magari pernottino e mangino a Gorizia, sarebbe intanto urgente integrare funzionalmente  l’area storico urbanistica di Borgo Castello, consentendo finalmente quel biglietto unico per la visita del maniero e per i Musei provinciali del borgo. 
GOPOLIS